Benvenuto in Digital Fashion Academy

A chi è rivolto questo sito sul Fashion Ecommerce? 

Innanzitutto ai professionisti dell’ecommerce che vogliano tenere accanto a loro, sulla loro scrivania, un manuale, un riferimento o uno strumento utile da consultare in quei momenti della giornata quando ci si domanda cosa fare riguardo a una determinata situazione ma non si ha una persona immediatamente disponibile con la quale confrontarsi.

Il libro si rivolge inoltre a imprenditori, piccoli, medi e grandi, che vogliano avviare un ecommerce in house, migliorarne la gestione o anche solamente capire che cosa sta facendo o deve fare il proprio ecommerce manager.

L’ecommerce è morto, viva l’ecommerce.

L’ecommerce è qui per restare, anche se ad alcuni piace dire che è già superato dal “commerce”. Permettetemi di esprimere il mio punto di vista: la tendenza va verso la completa digitalizzazione dei processi di vendita Retail e di conseguenza transazioni non mediate dal digitale a breve saranno delle eccezioni alla regola.

Vi siete mai chiesti quali attività svolge un ecommerce manager deve gestire giornalmente?

Vi siete mai spaventati di fronte alla domanda, sarò in grado di restare al passo con i tempi?

Vi siete mai chiesti come strutturare un ufficio ecommerce o come introdurre i processi ecommerce nella vostra azienda?

Magari vi siete posti la domanda e non avendo trovato una soluzione vi siete comunque imbarcati in un progetto ecommerce oppure avete avuto una risposta che non vi ha del tutto convinto.

Se continuate a leggere troverete sicuramente molte risposte.

L’organizzazione dell’ecommerce.

Partiamo innanzitutto dall’organizzazione dell’ecommerce in azienda.

Di base l’ecommerce può essere considerato come un canale di vendita al pari dell’wholesale e del retail. Come le prime due è un canale di vendita che necessita di una struttura organizzativa a supporto. 

In aggiunta a questo siccome all’ecommerce sottosta una normativa che lo regola diversa dai primi due canali e le logiche di business in molti casi sono diverse, sarebbe opportuno considerare  l’ecommerce come un’azienda nell‘azienda oppure una unit. 

Cioè una divisione con un proprio conto economico e una propria struttura organizzativa. 

Essendo la normativa che regola l’ecommerce diversa dalla normativa che regola gli altri canali, tutta la filiera deve rispettare una normativa di fatto differente dagli altri canali di vendita.

Gli strumenti di comunicazione e marketing dell’ecommerce sono in buona parte differenti dagli strumenti di comunicazione tradizionali “non stampereste mai un catalogo da mandare a casa dei vostri prospect per promuovere il vostro sito” così come non comprereste una pagina di una rivista cartacea con lo stesso obiettivo.

Le risorse umane necessarie alla gestione dell’online sono diverse dall’offline, le logiche organizzative sono diverse, i servizi diversi e così via.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *